Crac Coopca: Gup ammette oltre 90 parti civili

Sono oltre 90 le parti civili ammesse all'udienza preliminare per il crac di CoopCa. Il gup del tribunale di Udine Daniele Faleschini Barnaba ha accolto oggi quasi tutte le istanze di costituzione che erano state presentate alle scorse udienze da soci prestatori e azionisti nonché dalla Banca d'Italia, da alcune associazioni di consumatori e dal liquidatore di CoopCa. Il giudice ha escluso solo la costituzione del Comitato spontaneo di difesa dei soci prestatori, privo di autonomia giuridica, e del Movimento Difesa del Cittadino (Mdc) di Roma. Nell'udienza il giudice ha respinto invece la richiesta - che avanzata da alcuni legali delle parti civili - di chiamare in causa quali responsabili civili la Regione, la Lega Cooperative Fvg, Confcooperative Fvg, l'Associazione regionale Agci e Uecoop Fvg. Ha anche rigettato l'istanza di ammissione al rito abbreviato, condizionato all'esame di un consulente tecnico, che era stata presentata dalla difesa di uno dei 16 imputati. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Questure Polizia di Stato
  2. Udine20.it
  3. Udine20.it
  4. Udine20.it
  5. Udine20.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Varmo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...